Sapersi adattare ai tempi e allo scenario che ci circonda è fondamentale per qualsiasi azienda e lo è anche per Movantia. Dal momento in cui siamo partiti abbiamo attraversato indenni una delle più gravi crisi finanziarie della storia grazie a scelte a volte difficili ma sempre oculate. Oggi, 2020, stiamo affrontando la più grave situazione socio-economica da cent’anni a questa parte, che sta portando e lascerà mutamenti sociali e comportamentali a livello globale anche negli anni a venire. Le imprese nell’era post Covid-19 hanno bisogno di efficienza e rapidità d’azione. Abbiamo quindi riflettuto su ciò che abbiamo fatto finora e sull’esperienza che possediamo, decidendo che Movantia è pronta a rafforzare la sua figura di società di Project Management Consulting per rispondere alle esigenze del mercato. Fieramente Italiani, abbiamo sempre lavorato per grandi brand globali e per piccole e medie imprese di tutto il mondo, con clienti in USA, Francia, UK, Spagna, Svizzera, paesi Nordici, India, Cina, Corea del Sud, Brasile, Emirati Arabi. La storia dimostra che abbiamo saputo risolvere problemi che ci sfidavano a trasformare le idee in realtà.

Quando iniziai a costruire la mia carriera nel mondo del marketing e dei new media nell’estate del 1984 immaginavo già scenari che avrebbero cambiato il modo di interagire tra le persone con lo sviluppo della digitalizzazione. Gli ipertesti, la multimedialità, l’interattività, il Web, il touch e le interfacce voice, il video on demand, il telelavoro, le videoconferenze, l’always connected, le community, i social media, l’Internet of Things, la realtà virtuale e aumentata, l’intelligenza artificiale. Ho vissuto il passaggio dall’analogico al digitale, ho avuto l’onore di conoscere alcuni dei suoi protagonisti, ne ho parlato e scritto fin dagli anni ’80. Ho lavorato per primo in Italia sul linguaggio delle Business Presentation, sono stato un pioniere dei contenuti per il Web, ho messo in pratica teorie della comunicazione interattiva che oggi sono pratiche quotidiane, ho contribuito a costruire il provider Internet numero uno in Europa, ho dato una mano a rilanciare il cinema italiano, ho brevettato idee e marchi. Instancabile e sempre entusiasta, credo che nell’era del “dopo Covid-19” (da me ribattezzata “dC”) l’ambiente, la gestione delle informazioni, l’organizzazione e la tecnologia siano un crocevia che impone una strategia del cambiamento, dove l’innovazione è al centro.

Il 2020 dopo Covid-19 è un nuovo punto di partenza per Movantia, così come lo è per tutte le imprese. La nostra sfida è proporci con un modello di “Project Management as a Service” trasformando le relazioni fra persone, idee, concetti, soluzioni, pratiche e tendenze in pensiero strategico e azione, per l’eccellenza operativa delle imprese. Aggregando consulenti esperti multilingua, Movantia affronta i problemi dei clienti arrivando alla costruzione di scenari e alla gestione di progetti. Le informazioni vengono condivise, elaborate, riviste e valutate per determinare modi più efficaci di operare, andare sul mercato e aumentare i ricavi. Lavorando fianco a fianco con i nostri clienti, da sempre dimostriamo che ci impegniamo tanto quanto loro a comprendere e affrontare le loro sfide, in un vero lavoro di squadra. I prossimi anni di Movantia saranno entusiasmanti.

Fabio Fabbi